Al centro di recupero

FINALMENTE È GIUNTO AL CENTRO NARCONON ORA, COSA SUCCEDE?

Quando il vostro caro è al sicuro in un centro Narconon proverà un grande sollievo dalle
tensioni della tossicodipendenza, ma ora c’è un nuovo ruolo che voi dovete giocare per il
recupero della persona.

In certi casi, una persona che ha bisogno di riabilitazione da droghe o alcol si metterà subito
al lavoro, completerà il programma e tornerà alla sua vita. La maggior parte, però, non
segue una via così diretta alla sobrietà. All’inizio del programma, molti resistono al loro
progresso nella speranza di poter tornare alle abitudini di prima. Ciò non significa affatto
che siano cattivi. L’attrazione del ritorno alla dipendenza è terribilmente forte. Il desiderio
ossessivo può mutare il punto di vista di una persona così drasticamente che può trovarsi a
travisare la propria situazione in modo da poter avere la possibilità di tornare alle sue
abitudini di droga o alcol.

Il modo migliore per aiutare il tossicodipendente con il programma Narconon fino a quando
non è completamente recuperato è quello di lavorare con il desiderio originale della persona,
quello in cui ha deciso di andare in un centro di riabilitazione. Ricordategli quanto si vuole
che abbia la possibilità di vivere uno stile di vita pulito e sobrio, come ci si sente quando la
sua vita è messa in pericolo dalle droghe. Siate il più pazienti e comprensivi possibile. Più
sostegno e comprensione si riceve dalla famiglia, più c’è possibilità di successo. La cosa
migliore che la famiglia può fare in questo momento è quello di mantenere l’unità e la
coerenza verso la persona affetta da dipendenza. Al telefono e durante le visite, ascoltateli
con la consapevolezza che la maggior parte delle persone vanno su e giù di umore durante la
riabilitazione. È possibile contribuire al meglio sostenendo i suoi progressi attraverso il
programma, piuttosto che essere compassionevole.

In questo momento, i familiari potrebbero rafforzate le decisioni prese prima dell’ingresso
al centro. Ad esempio, se avevate smesso di dare i soldi per la droga alla persona affetta da
dipendenza, potrebbe essere necessario ricordargli che non si finanzierà il suo vizio. Tanto
vale rimanere rimanere al centro e ripulirsi. Potrebbe essere necessario rifiutarsi di
finanziare il loro ritorno a casa. Potreste scoprire di avere più potere di quanto si pensi se
tutti i membri della famiglia restano uniti e forniscono un approccio coerente, un messaggio
fermo per tutto il percorso di riabilitazione della persona.

Se il vostro amato lascia il programma Narconon prima di completarlo, c’è una buona
probabilità che tornerà alle sue abitudini di droga. Siete arrivati fino a questo punto:
aiutatelo a restare sul programma fino a quando non l’avrà completato. Anche a questo
punto, può significare la differenza tra una persona che vive pulita o morta per droga.

Narconon Alfiere Onlus, area sauna.